lunedì 14 maggio 2012

Un grosso colpo...

    Ok, ho già ammesso di essere gay proprio su questo blog.
Per quanto mi riguarda lo sono sempre stato, da quando ero piccolino, il difficile è stato ammetterlo a me stesso, essendo cresciuto in una tipica famiglia del nord dove l'affettività era già poca, il perbenismo tanto e la trasgressione qualcosa che si pensava risiedesse all'estero.


Beh, visto che per raccontare qualcosa è tipicamente meglio iniziare dall'inizio: parliamo della prima volta in cui me ne sono accorto.
(No, non aspettatevi che sia successo nulla di scabroso, non sono mai stato così. Ho sempre avuto fin troppo autocontrollo...)

Qualcuno si ricorda di "colpo grosso"?
Umberto smaila e le sue girls

In pratica era uno strip poker che facevano in tv per chi (nessuno immagino) non ne avesse mai sentito parlare.

Parliamo degli anni 80. Avevo 12 anni circa. Ricordo una gita scolastica, la sera in albergo, aspettando che i professori andassero via per i cazzi loro per iniziare a guardare in tv questa cosa che all'epoca era il top della trasgressione.
Ok, magari adesso in gita scolastica fanno direttamente le orge, all'epoca già limonare con una ragazza era tanto, o forse sono solo io.
Alla fine i prof se ne vanno e accendiamo la tv...

Ecco arrivare il momento in cui la concorrente arriva a togliersi il reggiseno restando solo con un boa fucsia a coprirla. Io mi dico"ok, fin qui tutto bene, chissà poi perchè di tutte quelle raccomandazioni sul porno che mi han fatto a catechismo: non capisco proprio dove sia il problema....."
Poi arriva il turno del bel maschietto e....

BAM!

Sono passati vent'anni ma il momento me lo ricordo come fosse adesso: mi ha fatto l'effetto di un colpo in testa.... In pratica mi ha lasciato assolutamente sconvolto.(sconvolto in un senso molto particolare del termine)



Il tizio in questione (che alla fine faceva questa cosa assolutamente scandalosa di togliersi la maglietta...) era pure abbastanza muscoloso, sebbene senza esagerare troppo.
Più o meno così....
Forse sarà per quello che mi è rimasta un po' la fissa del tizio con un certo fisico...

Chissà?

La cosa più divertente in retrospettiva è che all'epoca manco sapevo che esistesse una cosa come l'omosessualità. E non mi sono posto nemmeno il problema: mi piacevano gli uomini, punto, sapevo che ci si metteva con le donne ma che nel mezzo ci fossero tutta una serie di altre cose (tra cui non ultime la passione e il sesso) beh, dovevo ancora scoprirlo.
Questa cosa è rimasta dentro di me, sepolta fino ai 19 anni circa...quando ho avuto la mia prima esperienza con una ragazza...

Ma questa è un'altra storia


25 commenti:

  1. Anche io ho avuto una ragazza x tanto tempo ma incontemporanea ho scoperto il mio stesso sesso e ne fui attratto come fulmine a ciel sereno......è stato bello, entusiasmante ed eccitante! Mai porsi limiti ma essecondare il proprio istinto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, che dire, hai perfettamente ragione! Mai porsi limiti!

      Elimina
  2. Ma è normale da piccoli non si sa cosa sia l’omosessualità! Probabilmente non si sa neanche cosa sia l’eterosessualità!
    Io l’ho capito durante l’adolescenza… Ma riflettendoci gli indizi c’erano, ci si fa caso dopo col tempo…
    Ti saluto S ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi batti, io l'ho capito solo quattro mesi fa... anche se è più corretto dire che ho cominciato ad accettare la cosa solo quattro mesi fa. Ma a dirla tutta sono cose che sai, le hai sempre sapute. Il problema è cosa te ne vuoi fare: le chiudi in cassaforte o scegli di viverle?
      Ciao

      Elimina
    2. Domande lecite! Me le pongo sempre anche io. Ho sempre rimandato ed ora mi ritrovo a cambiare una vita finta… Vorrei cambiare, so che cambierò, ma ho paura, ma io sono fiducioso.
      Accettarsi vuol dir tanto, ammetterlo sulla grande rete è un passo enorme. Farai strada… Ciao e Buona fortuna

      Elimina
  3. ho come l'impressione quando ti leggo, che i tuoi post sono sempre serissimi, altri avrebbero potuto intavolare il discorso in maniera più scanzonata, te invece sei precisissimo nel ricordare fatti ed emozioni, come se volessi dire, -questa è vita vera, mica chiacchiere-, il motivo naturalmente non mi è chiaro anche se un idea ce l'ho...
    io all'epoca di colpogrosso ero troppo pupetto, non potevo utilizzarlo come cartina tornasole, cmq la canzoncina ce la ricordiamo tutti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm adesso ho dei dubbi....visto che il motivo non è chiaro nemmeno a me!
      Ho tuttavia una serie di ipotesi che elencherò in ordine di probabilità decrescente:
      - Sono un alieno
      - In realtà sto inventando tutto e sto svolgendo una tesi di studio antropologico per l'università e non ho 35 anni ma 22 e come lavoro per pagarmi l'uni faccio

      il pornodivo (seeee... come no...)
      - Sono una persona cervellotica e complicatissima che soffre di personalità multiple, di ipertimesia (i giorni pari) e un leggero autismo (i giorni dispari)
      - i post SONO scanzonati, dovresti leggere quelli seri che non pubblico
      - i post sono seri perchè la vita è una cosa seria, stiamo parlando della nostra felicità, mica pizza e fichi!
      E adesso fai finta che abbia letto questo elenco con questo tono:
      http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=7xKH2HzB__0#t=110s

      Comunque se vuoi scrivermi la tua idea sono curioso :)

      Elimina
  4. La mia prima percezione sul fatto che mi piacessero gli uomini? Tornavo sempre a sfogliare il Reader's digest, sempre lo stesso numero, dove c'era la pubblicità, credo di intimo, di uomini in mutande, forse in spogliatoio.
    Beh, credo non facessi ancora le elementari. Mi faceva paura questa cosa che sapevo di dover tener nascosta.

    Mi piace leggerti. Per favore, scrivi di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ricevevo il Reader's digest,che ricordi :)

      Elimina
    2. io col men's healt di mio fratello XD che mi hai fatto rivenire in mente...avevo dimenticato questo pre-annuncio ;)

      Elimina
    3. Ma io e te siamo per caso gemelli separati alla nascita?
      Anche mia madre leggeva quel giornale e ricordo bene la pubblicità di intimo che con ogni probabilità ricordi anche tu...
      Comunque a differenza di te io ho spento completamente quella parte di me: non c'era proprio per tanto, tanto tempo.

      Mi lusinga sapere che i miei piccoli deliri possano piacere a qualcuno, sul fatto di scrivere di più devo fare i conti con alcune cose: il fatto che ultimamente quando torno da lavoro sono devastato e faccio fatica a mettermi a scrivere e le pare che mi faccio rileggendo i miei post, "e se qualcuno dovesse pensare male di me?" "se dessi un'idea sbagliata"? (eredità di mia madre, poi alla fine mi faccio coraggio e pigio sul pulsante pubblica... ma non è mai una cosa banale...)

      Elimina
    4. @Fede: Anche io avevo preso quel giornale un paio di volte anni fa. In retrospettiva era più per i bonazzi che altro, a riconferma che alla fine quel tipo di rivista è soft porn per gay non dichiarati come sosteneva qualcuno. (beh, almeno per me si :)

      Elimina
    5. @Fede: PS: benvenuto

      Elimina
    6. grazie ti leggo da un po' e con piacere, quando scrivi ;)
      si si soft porn, poi mica tanto soft certi pensieri a vedere tutti quei maschioni ;P

      Elimina
  5. purtroppo ricordo colpo grosso:/ma era troppo per etero!l'ho guardato pochissime volte e non ricordavo nemmeno ci fossero ragazzi che si spogliavano.ho saputo prestissimo cosa fosse l'omosessualità lo ero!complice un'amichetto e giornalini porno porno (ma porno!) capitati tra le mani, con parecchi servizi con solo uomini e quindi ho avuto la conferma che non fossi un marziano.idem, scrivi più spesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti io penso che quella fosse la prima edizione... poi è cresciuto a dismisura il numero delle girls ed era diventata una cosa alla tinto brass (Mi sa se oltre alle tizie in mascherina avessero messo anche dei gogo boys mi sa che avrei continuato a guardarlo...)
      Proverò a postare più spesso, grazie :)

      Elimina
  6. il tuo racconto mi ha ricordato la mia vita, colpo grosso le gite e il catechismo, mi è parso quasi rileggere un mio vecchio diario.
    Accidenti, sono trascorsi davvero tanti anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nah, non siamo mica così vecchi noi cresciti negli anni 80!
      Io avevo anche provato a tenere un diario all'epoca, ma ho smesso quando mi sono accorto che le cose che mi segnavo le ricordavo già tutte. Chissà dov'è finito
      Benvenuto :)

      Elimina
  7. Ricordo colpo grosso e le "fruttine" eheheheh
    Io era già consapevole di me stesso.....perchè? stropicciavo la pagina di intimo maschile del postalmarket :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, ecco, anche quello c'era! Me ne stavo quasi dimenticando! (poi in epoca più recente è arrivato focus che aveva un servizio sul sesso con tanto di immagini esplicative in ogni numero...)

      Elimina
  8. Solo io non ho conosciuto colpo grosso, sono troppo piccolo eheh non ricordo quando ho scoperto di essere gay, boh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai? Non riesco a immaginarmi: ma l'hai sempre saputo? Per me come leggevi è stata una certa esperienza invece.

      Elimina
    2. Veramente non saprei dirti come ho scoperto la mia sessualità...rimane un enigma anche per me :S

      Elimina
  9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa tantissimo. preso da frenzy da browser ho pigiato per errore il pulsante rimuovi contenuti invece che visualizza blog. Chiedo venia...(a quanto pare non mi lascia più tornare indietro, accidenti!)
      Comunque il cioè a me mancava come possibile lettura: in famiglia eravamo due maschi! :)

      Elimina